Tariffe servizio di trasporto elettricità

//Tariffe servizio di trasporto elettricità
Tariffe servizio di trasporto elettricità2018-02-08T15:56:13+00:00

La regolazione delle tariffe dei servizi di trasmissione, distribuzione e misura dell’energia elettrica, relative al periodo di regolazione 2016-2019 sono definite nella delibera dell’Autorità per l’Energia Elettrica il Gas ed il Sistema Idrico ARG/elt 654/2015/R/eel e nei suoi due allegati: Testo integrato per l’erogazione dei servizi di trasmissione e distribuzione dell’energia elettrica” (TIT) e “Testo integrato per l’erogazione dei
servizi di misura dell’energia elettrica” (TIME).
Le tariffe, uguali in tutto il territorio nazionale, sono aggiornate con frequenza trimestrale dall’Autorità e comprendono:

  1. tariffe per il servizio di distribuzione (tariffa obbligatoria);
  2. tariffe per il servizio di trasmissione (componente TRAS);
  3. tariffe per il servizio di misura (componente MIS);
  4. oneri generali di sistema (componenti Asos, Arim, UC);
  5. tariffe per l’energia reattiva.

Le suddette tariffe non tengono conto dei corrispettivi relativi alla fornitura di energia elettrica, di competenza della società di Vendita con cui viene stipulato il contratto di fornitura e delle relative imposizioni fiscali (IVA e Accise).
Per conoscere i corrispettivi applicabili alle utenze allacciate alla rete elettrica gestita da DEA Spa, selezionare uno dei seguenti link:

 

TARIFFE PER USI DOMESTICI
Le tariffe per usi domestici in bassa tensione riguardano:

  • locali adibiti ad abitazioni a carattere familiare o collettivo, con esclusione di alberghi, scuole, collegi, convitti, ospedali, istituti penitenziari e strutture abitative similari;
  • le applicazioni relative a servizi generali in edifici di al massimo due unità immobiliari, le applicazioni relative all’alimentazione di infrastrutture di ricarica private per veicoli elettrici, locali annessi o pertinenti all’abitazione ed adibiti a studi, uffici, laboratori, gabinetti di consultazione, cantine o garage o a scopi agricoli, purché l’utilizzo sia effettuato con unico punto di prelievo per abitazione e i locali annessi e la potenza disponibile non superi 15 kW.

Le tariffe applicate alle utenze per usi domestici sono le seguenti:

Dal 1 gennaio 2016, a tutte le utenze di tipo domestico e per qualsiasi livello di potenza impegnata, non si applica il corrispettivo per l’energia reattiva.

 

TARIFFE PER USI DIVERSI
Queste tariffe sono destinate ai clienti con contratti di energia elettrica per tutti gli usi diversi da utenze domestiche e di illuminazione pubblica.
Le tariffe applicate alle utenze per usi diversi sono le seguenti:
Forniture in Bassa Tensione per altri usi con installazione del misuratore

Forniture in Bassa Tensione per altri usi senza installazione del misuratore

Forniture in Media Tensione per altri usi con installazione del misuratore

 

TARIFFE DI ILLUMINAZIONE PUBBLICA
Queste tariffe sono applicate a forniture di energia elettrica per utenze di illuminazione pubblica in bassa tensione.
Le tariffe applicate a tali forniture sono le seguenti:

 

TARIFFE VEICOLI ELETTRICI
Queste tariffe sono applicate alle infrastrutture di ricarica (colonnine) installate nei centri urbani e in altri luoghi aperti al pubblico.
Le tariffe applicate a tali forniture sono le seguenti:

 

IMPRESE A FORTE CONSUMO DI ENERGIA
Dal 1 gennaio 2018 l’Autorità di Regolazione Energia Reti e Ambiente con la delibera 921/2017/R/eel ha introdotto le agevolazioni tariffarie per le imprese a forte consumo di energia elettrica così come definite nel decreto del Ministero dello Sviluppo Economico del 21 dicembre 2017.

Con la suddetta delibera, sono state definite classi di agevolazioni VAL.x e FAT.x, con x che va da 1 a 4, in funzione dell’incidenza del costo dell’energia elettrica  consumata nell’anno sul Valore Aggiunto Lordo o sul Fatturato dell’azienda.

La classe di agevolazione alle imprese energivore viene attribuita dalla Cassa dei Servizi Energetici e Ambientali (CSEA) sull aabse delle informazioni che le imprese inviano.

Le seguenti tariffe si applicano ai clienti energivori con classe di agevolazione FAT.1, ovvero con un’intensità elettrica sul fatturato compresa tra il 2% e il 10%.

 

Documenti